Ogni persona ha il diritto di costruire e vivere relazioni familiari e di amicizia, di prendersi cura del proprio sviluppo personale e di partecipare alla vita della propria comunità. Ogni essere umano ha anche il diritto di svolgere un lavoro utile e gratificante. Affinché questo sia possibile, è necessaria un’equa ripartizione dell’attività professionale e del reddito a essa correlato. Una settimana di 35 ore permetterebbe a uomini e donne di dedicarsi maggiormente al lavoro di cura accanto al lavoro salariato.

Voto a favore della settimana lavorativa di 35 ore, perché contribuisce a una ripartizione più equa del lavoro e del salario e consente a tutte e tutti di avere più tempo per la famiglia. E tu?

Gina La MantiaDeputata in Gran Consiglio TI