L’attività professionale dei genitori non deve dipendere dalla disponibilità a un costo accessibile di un servizio di custodia per i figli. Un diritto costituzionale a un servizio qualitativamente elevato di custodia dei figli complementare alla famiglia migliorerà le pari opportunità, anche ai bambini. In virtù di una modifica costituzionale, la Confederazione, in collaborazione con i Cantoni e i Comuni, dovrà provvedere a offerte di promozione e custodia complementare alla famiglia per i bambini a partire dai quattro mesi. Le offerte devono essere di qualità elevata e adeguate alle condizioni economiche delle famiglie e devono garantire buone condizioni di lavoro per il personale.

Voto per far sì che tutte le bambine e i bambini abbiano un posto in asilo nido a un costo accessibile e che il personale di cura sia pagato in modo equo. E tu?

Martina Malacrida NembriniVicepresidente PS Bellinzona